Consiglio Direttivo

carlo-de-luca
Carlo De Luca
Presidente
Nato a Napoli nel 1961. Architetto e Dottore di Ricerca in Composizione Architettonica ha sviluppato la sua ricerca sui temi della progettazione architettonica, con particolare interesse per l’architettura moderna e contemporanea, indagando il rapporto tra conservazione e innovazione. Ha svolto attività didattica nel campo della Composizione e della Progettazione Architettonica e ha partecipato a numerosi concorsi di progettazione nazionali e internazionali. Svolge la sua attività professionale nel campo della progettazione architettonica e urbanistica alle diverse scale, sia in ambito pubblico che privato. Ha diretto Workshop di progettazione tra Napoli e Salerno e coordinato Master Universitari di Alta Formazione.  Dal 2011 ha fondato con Stefania Caiazzo CAIDE STUDIO architetti associati integrando competenze diverse in una visione multidisciplinare dell’architettura e dell’urbanistica.
Lorenzo Sava
Lorenzo Sava
Vicepresidente
Laureato in Ingegneria civile presso l’Università Federico II di Napoli nel 1995, ha poi frequentato presso SDA Bocconi Master in Imprenditorialità e Strategia Aziendale. Dal 1999 Direttore Tecnico della S.A.V.A. & C. Srl, azienda di famiglia specializzata nel consolidamento e restauro di edifici vincolati. Per la stessa negli anni ha seguito con responsabilità di Project Manager oltre 100 interventi tra i quali: Irrigidimento del corpo torre della facoltà di Ingegneria di piazzale Tecchio; Restauro della Chiesa di Santa Maria Donnalbina; Consolidamento e restauro della parte alta del Campanile della Chiesa del Carmine Maggiore; Consolidamento e restauro arcata nella Chiesa del Gesù Nuovo; Restauro conservativo mura del Castel Sant’Elmo in Napoli oltre diversi interventi post sisma Umbria – Marche del 1997 con largo uso di FRP e nuove tecnologie.
Giovanni-Aurino
Giovanni Aurino
Consigliere
Architetto, è socio e general manager dello studio Od’a – Officina d’Architettura di cui è partner dal 2009, occupandosi del coordinamento generale, di progettazione dagli studi di fattibilità alle direzioni lavori. Laureato presso la facoltà di Architettura della Federico II di Napoli, ha studiato per due semestri presso la TÜ -Technische Universitaet di Graz, Austria, è cultore della materia per le discipline urbanistiche presso la Facoltà di Architettura Luigi Vanvitelli della Seconda Università di Napoli.
Vince il concorso internazionale Europan11, partecipando alla competizione sul sito belga di Sambreville (Namur) col progetto Ville+Sambre+Ville, per la realizzazione di un nuovo eco quartiere residenziale. I suoi progetti sono pubblicati su numerosi siti web e pubblicazioni cartacee.
enzo-tenore
Vincenzo Tenore
Consigliere
Architetto presso +tstudio, focalizza la sua ricerca sulla progettazione sostenibile con un approccio ai contesti teso a recupere i patrimoni dismessi, sia iconografici che di conoscenze, mettendo a sistema le competenze locali, lasciando interagire la tradizione con il contemporaneo. Le sue opere sono pubblicate su Abitare, Domus, Repubblica, Artribune; sugli elenchi del DGAAP del MIBACT ed esposte alla Biennale di Architettura di Venezia. Ha progettato e realizzato tra l’altro: la Chiesa di Baku in Azerbaijan; la Stazione Metropolitana di Melito, il restauro del Coro del Real Convento delle Clarisse, la Casa della Cultura ad Aquilonia; ha partecipato al raggruppamento italiano per la progettazione delle Nuove Piscine a Lourdes in Francia.
massimiliano-rendina
Massimiliano Rendina
Vicepresidente
Massimiliano Rendina, nato a Santa Maria Capua Vetere – Caserta – il 22 ottobre 1955, si laurea Il 16 luglio del 1981 in Architettura a Napoli e dal 2002 è professore associato in Composizione Architettonica ad Aversa presso la Facoltà di Architettura della Seconda Università degli Studi di Napoli. Svolge assidua attività nel campo della progettazione architettonica, accompagnandola ad un costante impegno nella ricerca. Nell’ambito dei corsi di cui è responsabile, sperimenta sempre nuove tematiche progettuali, ancorandole alle reali necessità dei luoghi. Ha progettato e realizzato numerosi edifici concentrando l’interesse sul tema della residenza. Le sue opere sono pubblicate su libri e riviste specializzate e con propri contributi è presente sugli Annali dell’Architettura e delle Città di  Napoli, alla Triennale di Milano, alla Biennale di Venezia. In particolare nel 2013, con la sua casa rurale a corte di Ruviano (2001), è invitato alla Prima Biennale del Mediterraneo e dei Paesi Arabi tenutasi ad Aqaba in Giordania. Scritti recenti sono per Guida Editori “Alcune Idee sull’Architettura” del 2008 (con schizzi e riflessioni teoriche sul costruire) e per Libria Editore “Progettazione Orientata” del 2012 (con lauree in progettazione ispirate da problematiche territoriali e sociali campane). L’insediamento pubblico rurale di Sant’Angelo in Formis (CE) è citato da Marco Biraghi e Silvia Micheli nella “Storia dell’architettura Italiana 1985_2015” edita da Einaudi.
Riccardo Rosi
Riccardo Rosi
Segretario
Architetto, è nato a Napoli dove vive e lavora. Libero professionista, svolge attività di consulenza e di progettazione in forma associata e singola, per Enti pubblici e committenti privati in campo urbanistico ed architettonico. Dottore di Ricerca in Composizione Architettonica e Urbana è stato Professore a contratto presso la Facoltà di Architettura dell’Università Federico II di Napoli dove ha svolto attività di collaborazione alla didattica e alla ricerca nei laboratori di progettazione ed in attività seminariali privilegiando i temi del recupero urbano e della riqualificazione delle periferie. Ha partecipato a concorsi di progettazione nazionali ed internazionali ottenendo riconoscimenti significativi. Si dedica ad attività pubblicistica con particolare riferimento ai temi dell’architettura e della città. È segretario del NA_ME, Istituto per le trasfomazioni di Napoli Città Metropolitana.
Lycurgo-Lambrinopulos
Lycurgo Lambrinopulos
Consigliere
Architetto, dal 2012 titolare dello studio tecnico project2.0 con sede a salerno nel quale cerca di perseguire una metodologia progettuale incentrata sulla green economy, sul risparmio energetico e sulla ricerca di sostenibilità anche in chiave formale, immaginando progetti calati nello spirito dei contesti cui si raffrontano. I progetti cui lo studio si dedica con particolare cura sono rivolti alla riqualificazione dei luoghi esistenti urbani/pubblici o privati che siano. È segretario del consiglio di deontologia dell’Ordine degli architetti e p.p.c. di salerno, presidente del collettivo di architettura e paesaggio pae.sa’ e membro stabile della commissione del paesaggio del Comune di Pellezzano (SA).
Marco-Fabio-De-Lillo
Marco Fabio De Lillo
Tesoriere